Questo sito o i servizi terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

  • info@qsinfor.it

  • +39 0521 944592

automazione e robotica

Le fabbriche di domani saranno effettivamente popolate da macchinari e sistemi di automazione che consentiranno livelli di produttività mai raggiunti prima? Affrontiamo un paio di punti a riguardo.

Inizia con servizi cloud di base ovunque e in qualsiasi momento gratuitamente. Trasforma il tuo modo di lavorare, sfruttando un'ampia gamma di strumenti e capacità estese che semplifica i workflow e permette di seguire nuove strade verso l'innovazione.

- Accesso ovunque
- Condivisione in qualsiasi momento
- visualizzazione rapida e modifica
- Rendering e Cloud
- Fino a 5 GB di archiviazione

Queste e molte altre le funzionalità di A360 piattaforma basata su cloud per l'accesso a una vasta gamma di servizi cloud, dalle operazioni di base di modifica fino a potenti funzioni di rendering.

Carica un file di progetto in A360 e accedi ai dati ovunque e in qualsiasi momento.

Crea, condividi e calcola nel cloud
Cloud1

Sia che tu debba lavorare con altri utenti su un modello o eseguire il rendering di un'immagine 3D, l'aggiunta di servizi cloud al software Autodesk ti permette di lavorare più speditamente.

- Porta a termine operazioni complesse in minuti oppure ore, anziché giorni
- Collabora con tutte le persone che desideri e utilizza tutti i servizi di cui hai bisogno
- Utilizza contemporaneamente diversi servizi cloud per gestire più progetti e attività

Esempi di condivisione
Servizi Cloud

Metti Autodesk al tuo servizio.
Supponi di utilizzare Building Design Suite per un progetto, combinando il Building Information Modeling (BIM) con il CAD 3D per creare progettazioni e simulazioni. Aggiungendo i servizi cloud di A360 ora potrai:

Eseguire il rendering delle immagini 3D e una varietà di analisi, ovunque e in qualsiasi momento.
Aggiornare i piani di progetto con il team, immediatamente, utilizzando dispositivi mobili.
Estendere la gestione del BIM al team.
Migliorare il livello di qualità, sicurezza e messa in opera dei processi sul campo.

FONTE: www.autodesk.it/360-cloud

Forse non diventerà un prodotto commerciale da subito, ma il tourbillon creato, dall'ingegnere e designer svizzero Christoph Laimer è sicuramente un ottimo esempio della tecnologia dei dispositivi meccanici a basso costo realizzabili con la stampa 3D.
In realtà il progetto è già stato recensito da Thingiverse (http://www.thingiverse.com/thing:1249221) che ha illustrato in dettaglio tutte le fasi relative alla costruzione di un vero e proprio orologio, con tanto di video istruzioni per il montaggio.
Tourbillon è il termine francese con cui si indica un particolare meccanismo, inventato da Abraham-Louis Breguet all'inizio dell'800, contenuto negli orologi meccanici con carica manuale o automatica.
orologio stampa 3D
E' costituito da una gabbia che ruota su un asse centrale che contiene lo scappamento, l'ancora ed il bilanciere con relativa spirale. Grazie al moto circolare, il bilanciere simula lo spostamento dell'orologio lungo una circonferenza (circa un giro al minuto) annullando con l'anticipo in una determinata posizione, il ritardo accusato in un'altra.
Laimer ha progettato l'orologio con Autodesk Fusion 360, stampandolo con la stampante Ultimaker 2.
Lo scappamento svizzero, incorporato nel tourbillon, è azionato da una molla, anch'essa stampata in 3D, con una corsa di circa 35 minuti (con l'aggiunta di un elemento di retrazione in acciaio il risultato sarebbe ancora più performante).
La deviazione standard è inferiore a 0,5 secondi al minuto, un risultato ottimale per un meccanismo costruito totalmente in plastica. La prossima sfida sarà quella di ottenere un orologio da tasca completo che, di fatto, potrebbe essere presto realizzabile con tecnologie di stampa 3D già sul mercato.


fonte: http://3dprintingindustry.com

 

seminario Nastran

Il tuo software di simulazione non ti permette di ottenere i risultati che ti aspetti?
Il FEM integrato nel sistema CAD non è sufficiente per risolvere le sfide di progettazione prima di iniziare la produzione?

Segui la webcast "Svolgere semplicemente analisi complesse",
mercoledì, 27 gennaio 2016 alle ore 15:30.

Potrai capire come Autodesk® Nastran® In-CAD possa, con pochi e semplici passi, svolgere calcoli complessi ed ottenere risultati precisi e scoprire come:
- utilizzare Autodesk Nastran nei software CAD 3D Inventor e SolidWorks, sfruttandone la perfetta integrazione
- evitare il cedimento degli assiemi causato dalla
concentrazione di sollecitazioni.

Il seminario online durerà un'ora, al termine ci sarà la possibilità di fare domande al relatore.
Clicca qui sotto per riservare il tuo posto e ricevere il link per partecipare.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ringraziamo tutti voi, per la partecipazione a questo seminario on line.
Mettiamo a vostra disposizione la registrazione audio e video dell'intera sessione, della durata di un'ora.

Grazie ad Autodesk® Nastran® In-CAD, avrai a disposizione una tecnologia di simulazione di livello elevato
in un flusso di lavoro integrato direttamente nel sistema CAD, che ti consentirà di realizzare prodotti eccellenti.

Nastran

Il software Autodesk® Nastran® In-CAD, è uno strumento di analisi ad elementi finiti (FEA) per molteplici utilizzi,
ed integrato nel sistema CAD, è basato su un risolutore Autodesk® Nastran® ed offre una simulazione per più
tipi di analisi, come per esempio sollecitazione lineare e non lineare, dinamiche e trasferimento termico.
I vantaggi che la atecnologia FEA integrata nel CAD può offrire al processo di sviluppo dei prodotti sono enormi.
L'analisi avanzata consente agli ingegneri di verificare il funzionamento dei progetti in condizioni reali ed ottimizzare
la qualità dei prodotti per ottenere il massimo dalle prestazioni prima della fase produttiva.
Tutto ciò si traduce in innovazione, qualità più elevata, costi inferiori ed errori minimi sul campo.

Grazie al workflow integrato, Autodesk® Nastran® In-CAD semplifica i processi, vi permette di garantire la produttività
eliminando i problemi di compatibilità, fornendovi al tempo stesso una piattaforma FEA di livello professionale, riconosciuta nel settore.

Svolgere analisi complesse, per te ora sarà molto più semplice.

Clicca qui per ascoltare la registrazione:
Autodesk® Nastran® In-CAD seminario online

Dal 1917, il Langley Research Center della NASA (LaRC) sta conducendo una ricerca aeronautica e aerospaziale su aerei militari e civili oltre che veicoli spaziali. Situato ad Hampton, Virginia, il LaRC include più di 290 edifici su 788 acri di terreno. Per supportare il facility management, le operazioni e le ristrutturazioni, il team GIS del LaRC utilizza una serie di tecnologie, tra cui GPS, stazioni totali ottiche, e la Realtà Informatica per raccogliere e condividere informazioni spaziali.

NASA Faro Focus 3D

Ad esempio, il team ha recentemente utilizzato il Reality Computing per la scansione e generazione di un modello as-built 3D dell'Hypersonic Structure Complex, che ospita molteplici gallerie del vento ipersoniche. Il team ha utilizzato uno scanner laser Faro Focus 3D per catturare 1.544 scansioni che sono state elaborate in Autodesk ReCap. I risultati sono stati poi utilizzati in Revit per sviluppare modelli as-built di strutture architettoniche molto accurate e in acciaio.

NASA Langley Research Center

La NASA riferisce che il suo uso della Realtà Informatica ha ridotto drasticamente il tempo impiegato normalmente in questo processo. "Autodesk ReCap ci ha permesso di ridurre al minimo l'interazione dell'utente facendoci risparmiare tempo", dice Jason Hall, uno specialista di misurazione della NASA. "Quello che una volta prevedeva 16 settimane di lavoro è ora fatto in 4 settimane. ReCap è stato un fattore chiave per ridurre il tempo speso nei vari flussi di lavoro."

FONTE: https://industrynewswire.autodesk.com/